Il Broker, John Grisham

Diciamo subito che “Il Broker” è stato il primo libro di Grisham che ho letto e diciamo anche subito che non mi è piaciuto molto. L’idea è buona e la trama potrebbe anche essere interessante ma poi molto si perde nello svolgimento che manca di ritmo; ritmo che quasi mai si fa davvero incalzante mentre troppo spesso si incontrano tratti in cui le pagine sembrano non finire mai. Troppo ripetitivo nella descrizione della routine delle giornate trascorse da Joel/Marco e tale insistenza alla lunga annoia. Mi piace invece come viene trattato il personaggio, per il quale si prova subito simpatia nonostante sia un ex-lobbysta condannato a 20 anni per aver commesso ogni tipo di truffa a cui viene concessa la grazia solo per vedere chi sarà a farlo fuori una volta uscito. Anche la parte finale delude e non riesce a fare la differenza come ci si aspetterebbe.
Quando ho visto il numero di pagine(345) e il carattere con cui erano scritte pensavo di leggerlo in 5 o 6 giorni, invece ce ne ho messi più del doppio e questo sicuramente non è un punto a suo favore. Il giudizio sul libro quindi non è dei più positivi, quello sull’autore non è esprimibile ovviamente dopo un solo libro, per cui gli concederò un’altra chance. Se ci sono consigli su un titolo…

This entry was posted in Books and tagged . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *